Login

andrea bonaventura

Pubblicato da
andrea bonaventura
il 20 marzo 2017

I Quadri per la Camera da Letto

Consigli fonfdamentali per destreggiarsi nella difficile scelta dei quadri da appendere in camera da letto.

Ecco alcuni consigli per arredare la nostra camera da letto con i quadri. Saper scegliere i quadri giusti è fondamentale, altrimenti rischiamo per prima cosa di dormire male e poi gli amici che vengono a casa a trovarci, soprattutto gli amici architetti di interni, potrebbero dire che non siamo adeguati a scegliere un buon arredamento. Online troviamo molte gallerie che propongono opere interessanti, sia quadri a olio che stampe moderne o antiche. Ci sono ovviamente quadri di tutte le dimensioni, dal quadretto 10x10cm al grande pannello colorato. Vediamo allora come procedere per fare la giusta scelta.
Per prima cosa prendiamo carta e penna e scriviamo tutti i colori che ci sono nella camera. I colori e le fantasie delle lenzuola e dei cuscini, il colore del copriletto, il colore della testata del nostro letto (sia esso singolo o matrimoniale). I colori dei mobili e dei complementi di arredo. Preparata questa lista su cui lavoreremo per il giusto equilibrio cromatico, misuriamo attentamente la parete (possibilmente bianca) dove pensiamo di appendere il quadro. Se vogliamo collocarlo dietro al letto considerate la giusta altezza, altrimenti potreste sbatterci la testa quando vi alzate.
Se invece vogliamo appendere il quadro di fronte al letto per guardarlo quando stiamo stesi, allora basta che sia appeso dritto.
Per appendere dritto un quadro potete mettere un solo chiodo oppure due chiodi allineati con la livella, in modo che il bordo del quadro sia parallelo al pavimento o al soffitto della camera.
I quadri per la camera da letto vanno scelti di colori caldi per l'inverno e colori freddi per l'estate, quindi vi consiglio di comprare almeno due quadri in modo da essere pronti quando arriva il cambio di stagione. I colori caldi sono il giallo, il rosso, il marroncino. I colori freddi sono il blu e il verde. Il viola non so, fate voi, ma in genere porta sfortuna, quindi è meglio evitare questo colore se vogliamo avere successo a letto.
Basandoci sulla lista dei colori che abbiamo stilato, calcoliamo la media delle presenze cromatiche, ponderandola con i colori dei cuscini e dei mobili, in modo da sapere esattamente quanti centimetri quadrati di ogni colore dobbiamo avere nel quadro che compreremo. In questo modo faremo un figurone come interior designers.
Una volta scelti i colori e le percentuali esatte, scegliamo i soggetti più adatti per la nostra camera da letto. Se vogliamo una camera moderna, è meglio orientarsi verso quadri contemporanei, magari un bel quadro astratto che concilia il sonno, mentre per un arredamento più classico scegliete un bel paesaggio campestre o marino. Magari il paesaggio bucolico (dove i marroni sono più frequenti) lo usate per l'inverno, e il paesaggio marino, magari un bel panorama di oceano blu, lo appendete l'estate che rinfresca un po' la camera.
Quando appendete il quadro, soprattutto se non si tratta di un'opera astratta, state attenti a non appenderlo sottosopra, altrimenti poi il disegno non sarà leggibile e non potrete godervi notti tranquille. Se il quadro è di grandi dimensioni, forse dovrete inserire dei tasselli nel muro per non rischiare che nel bel mezzo della notte il quadro vi caschi sul letto mentre dormite.

commenti

Per commentare ed interagire devi registrarti
politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved