Login
pagina 2 di 2

"Cantiere Van Dyck"

Tecniche per l'arte - Aperto da: mario - 23.02.2017 19:45
post visto 577 volte
#265094 24.02.2017 21:28

@Luca: assolutamente vero!

 

Tenete conto che le fotografie per giudicare le caratteristiche di un colore dipinto, alla scala e con il dettaglio che un pittore ritiene minimo, sono DEL TUTTO INEFFICACI.

Tanto varrebbe fare una descrizione a parole, riuscireste probabilmente ad essere piu' precisi! Risultati appena appena decenti si ottengono con attrezzature professionali, calibrando ogni fotogramma in ambiente a luminosita' artificiale controllata. Ma anche in questo caso si riesce ad avere documenti che possono essere utilizzati per valutare per confronto due o piu' colori; per es. dire che un rosso e' piu' brillante o scuro di un altro fotografato insieme, MAI riuscirete ad avere una misura di chroma o tinta assoluta.

Su queste problematiche ho dedicato non poche nottate insonni e svariati eurini a fare prove ag

#265095 24.02.2017 22:01
Ricordavo che sei molto competente anche in fotografia Alessandro, In ogni modo se Mario dice che il prodotto e' migliorato rispetto a quello precedente , possiamo solo ringraziare !
#265096 24.02.2017 23:37

Certamente! Non ho dubbi in merito al fatto che il prodotto Van Dick sara' migliorato al punto da poter competere alla pari con le altre marche e forse anche a superarle. A questo punto attendiamo la nuova linea.....una domanda i formati previsti saranno anche quelli piu' grandi tipo 150 o 200 ml?

Utente disattivato
#265097 25.02.2017 01:06

Ciao Mimmo , l'odore di solvente lo eliminiamo e visto che ci siamo aggiungiamo una piccola frazione di resina alchidica in modo da irrobustire la pellicola e rendere più costante l'essiccazione. La scritta Uso Professionale sparirà e verranno indicati pigmenti e legante utilizzato.

Eccezionale. Davvero.

per il winton se vai a vedere i pigmenti a parte il cadmio limone,mi sembra, dove è dichiarato il cadmio, ve ne sono alcuni dichiarati cadmi hue e fatti con organici mentre gli altri cadmi non dichiarano il pigmento ed è strano perchè se ci metti il cadmio non lo dichiari?

Winsor&Newton ha cadmi e cobalti autentici nella sua gamma Winton, per il solo mercato statunitense (forse americano, non ricordo...) ed a prezzo maggiorato, sulla falsariga di quanto fa Talens con la gamma Van Gogh. Mi capitò un rosso di cadmio Winton qualche tempo fa: discreto, ma il Maimeri Classico era migliore e molto meno "gessoso". Ritengo che tu possa suonare ben altra musica, pur restando nell'ambito di un prodotto superfine.

Per quel che mi riguarda penso di usare i cadmi e dare una leggera spinta con un pò di organico.

Scelta estremamente intelligente, adottata in passato da Pebeo (fabbricante di cui ho immensa stima): il giusto cadmio, e poi una "spintina" con un organico. Risultato: i colori risultanti (chiamati - ad esempio - Rosso AL cadmio) erano molto buoni ed equilibrati. Un prodotto con cui, chi non aveva denaro per comprare altro, poteva tranquillamente e decorosamente lavorare.

Nella serie studio invece Oil Master rimarranno gli organici soli.

Di nuovo scelta intelligente: così si caratterizza ogni gamma e non si creano sovrapposizioni. L'Oil Master resta il tipico colore da studenti. Se togliete l'odore di solvente anche a quelli è perfetto. ab Con tre gamme così strutturate ne vedremo delle belle.

 

#265386 19.03.2017 14:29

@ fabercolor

Potresti dirmi qualcosa su questi  tubetti che presi anni fa?

L'ocra d'oro mi pareva valida anche la terra d'ombra naturale, la terra di cassel lo usata poco e non saprei dire, il bianco mi pare vada bene ,ma che miscela è Titanio e zinco?

Ricordi di quanti anni fa possono essere?

#265387 19.03.2017 19:01

Luca secondo me sono antecedenti il 2010, il bianco è titanio e zinco.

politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved